Categoria Letti per voi

Inganno di Philip Roth

20180914_092448

Recensione

E’ il mio primo Philip Roth, lo ammetto. E credo mi sia capitato uno dei suoi libri più complessi e impegnativi, almeno stando alle recensioni di chi ha letto altre sue opere (L’animale morente, Pastoriale Americana, ecc). E’ un romanzo breve, è vero, ma è altamente pruriginoso e infiammabile, pieno di riferimenti personali, politici, etnici, culturali e, talvolta, moralistici. Difficile ne è anche la lettura in sé, un continuo lunghissimo dialogo serrato, un botta e risposta tra due amanti in cui non vi è posto per nessun narratore esterno. Nessuna spiegazione. Nessuna ambientazione. Nessuna descrizione. Senza pause. Sono state 150 pagine che ho faticato a leggere, ad assimilare...

Per saperne di più

Il gatto di George Simenon

20180825_112616

Recensione

Non è il primo libro di Simenon che leggo e devo dire che finora non mi ha mai deluso. In questo romanzo soprattutto. Chi poi lo leggerà, o lo ha già letto, potrà intuire anche l’accostamente con la frase del quadretto nella foto, una finezza molto personale. E’ una vera e propria chicca, questo libro, un breve gioiellino letterario che mi ha fatto subito empatizzare con i personaggi, con Emile in particolare, ed entrare in sintonia con i due protagonisti. Emile e Marguerite sono due anziani coniugi di seconde nozze che preferiscono, pur nelle divergenze caratteriali e di estrazione sociale, vivere insieme ma in perenne silenzio e indifferenza piuttosto che soli dopo la morte dei rispettivi primi coniugi...

Per saperne di più

Il professore di John Katzenback

20180826_210612

Recensione

Fino all’ultimo sono stata indecisa se abbandonare o meno la lettura di questo thriller che subito mi aveva colpito e incuriosita per la trama, che si preannunciava d’impatto e ad alta tensione. Purtroppo la scelta di abbandonare ha vinto sulla vocina interiore che mi diceva “magari poi migliora.” Le mie aspettative, infatti, sono state demolite quasi subito. Per oltre la metà, questo libro mi ha dato l’impressione di essere un motore diesel che fatica a partire e a ingranare le marce. Sul più bello, invece di dare slancio alla storia e avviarsi, si spegne perdendo giri...

Per saperne di più

All’ombra di Julius di Elizabeth Jane Howard

20180825_105831

Recensione

Come mia prima esperienza con la Howard devo dire che è stata assolutamente positiva. All’ombra di Julius è stata per me una lettura facile e intensa, con rivelazioni e situazioni inusuali e imprevedibili. Fino a metà romanzo non sono riuscita a capire dove l’autrice volesse andare a parare. E’ una storia che si sviluppa nell’arco di un weekend, ma che affonda le sue radici molti, molti anni prima, ed è colma di rimpianti e di rimorsi, di speranze mai nutrite a sufficienza per mancanza di coraggio ed egoismo. Esme, Emma e Cressida sono tre donne ferite e fragili, che avvertono prepotente il bisogno di avere un uomo accanto per sentirsi realizzate e in pace con loro stesse...

Per saperne di più

La licenza di Daniel Anselme

20180712_162010

Recensione

Non è mai facile leggere un libro che parla degli anni bui dell’Europa assediata dalle Grandi guerre mondiali, e ancora più duro, ma oserei dire imbarazzante a volte, è leggere e constatare come la guerra è stato vissuta “dall’altra parte”, dalla parte di chi si è ritrovato invischiato in qualcosa più grande di loro e che neppure capivano, di coloro che, al fronte, hanno rischiato la vita in nome di un fantomatico bene, che bene era se non succedeva nulla. Uomini, giovani uomini perduti che sono stati gettati in pasto ai lupi, masticati e poi ignorati, o addirittura rigettati, dimenticati, come se non fossero mai esistiti. Perché non è bello...

Per saperne di più

La vendetta di Agota Kristof

agota

Recensione

Venticinque mini racconti, frammenti di vita deliranti e grotteschi, un “calcio sui denti” per chi s’impegna, a volte, cerca di migliorare il proprio modo di vivere, la propria condizione e la vita… zac! Gli dà la mazzata.  Qualcosa in cui si spera ma che poi non si realizza, che lascia l’amaro in bocca e un senso di inadeguatezza, di “disturbo”, di disagio e di presa in giro che rimane attaccato alle ossa. E’ un libricino che si legge in un paio d’ore, ma non per questo non lascia il segno, anzi. Breve, conciso ed estremamente efficace.

Trama

Solitudini, alienazioni, fratture, perdite: venticinque brevissimi e fulminanti racconti in cui Agota Kristof esprime il disagio piú profondo con i toni del grottesco e del surreale, e con la sua consueta capacità di ar...

Per saperne di più

Il danno di Josephine Hart

33113936_2104308326480042_9214981882666549248_n

Recensione

Di sicuro questa storia, raccontata con tatto e un sottile cinismo, tratta di un amore estremo, lacerante, in tutti i sensi, sia emotivo che fisico e sociale. E’ quel tipo di amore che non ammette compromessi, o tutto o niente. Ed è proprio il niente ciò che rimane al protagonista, che perde letteralmente la testa per la collega e fidanzata di suo figlio. Una donna tanto bella quanto egoista e pericolosa che altro non sa fare se non portare danni irreparabili nella vita degli uomini che si innamorano di lei, compreso il fratello, morto suicida...

Per saperne di più

La quinta Sally di Daniel Keyes

sally

Recensione

Se devo descrivere questo libro con un aggettivo, è sicuramente affascinante. Mi è parso di leggere una sorta di trattato, il resoconto di un caso di studio ed esperimento per la cura di una ingombrante quanto rara, per fortuna, patologia psicologia mascherato da romanzo. Non a caso è ispirato ad uno dei casi studiati dall’autore durante la sua carriera medica. Sebbene la casa editrice lo abbia inserito fra i thriller, personalmente non lo riterrei tale. In esso non vi è alcun schema o riferimento al thriller, né classico né sperimentale...

Per saperne di più

Solo io posso scrivere la mia storia di Oriana Fallaci

 32674530_2102407006670174_5175278477481345024_n

Recensione

Non c’ niente da dire, né da fare. Oriana è sempre Oriana. Anche quando si tratta di uno scritto che riassume, in maniera fluida e logica, frammenti di appunti, testi inediti e brani estrapolati da alcuni suoi celebri scritti chiamati a ricostruire la vita di questa donna straordinaria, una giornalista e una scrittrice che davvero ha fatto la Storia. Il libro ripercorre la storia di Oriana dall’infanzia fino alla morte con decisione e senza troppi giri di parole, senza annoiare. Non è facile leggere la Fallaci, è risaputo, sia per stile che per contenuti, a volte crudi ed estremamente diretti e concisi, ma è davvero un libro che si legge velocemente e con molto coinvolgimento, indipendentemente dalla condivisione o  meno con l’autrice sulle idee politiche.

Per saperne di più

Dieci giorni in manicomio di Nellie Bly

Bly

Recensione

Una piccola, grande chicca giornalistica di metà Ottocento che si legge in un paio d’ore. Sincero, conciso, preciso e fedele ai fatti, arricchito comunque da un pizzico di ironia nei commenti dell’autrice, la giornalista statunitense fondatrice del giornalismo d’inchiesta sotto copertura. Un testo breve, veloce ma agghiacciante nella sua realtà storica che racconta quello che spesso, in quegli anni, dalla seconda metà dell’Ottocento alla prima del Novecento, purtroppo accadeva nelle strutture di igiene mentale. Le più colpite, spesso senza colpa e neppure senza una reale e accertata patologia mentale, erano le donne. Maltrattate, abusate e tenute in condizioni pietoso da infermiere crudeli e medici negligenti...

Per saperne di più