Paolo e Francesca – Romanzo di un amore di Matteo Strukul

20221229_131033

Recensione

Questo è un libro che, purtroppo, nonostante le aspettative, non mi ha convinto. Nonostante, e senza nulla togliere, la scrittura di Strukul, sempre precisa e storicamente accurata, ricercata e a tratti molto evocativa, la trama e la sua costruzione mi ha ricordato più un harmony adolescenziale (senza alcuna offesa per nessun genere letterario, né per i suoi lettori) travestito da romanzo storico Non mi è piaciuto come sono stati ideati i personaggi, sembrano tutti ragazzini spocchiosi, viziati e disperati. Le relazioni fra di loro sono scarse e superficiali. Capisco che si tratta di un romanzo diretto ai giovani, capisco anche che sui due personaggi protagonisti non esistano molte informazioni attendibili, ma… inventare per inventare, ormai si poteva fare uno sforzo in più. Il finale poi: banale. Che delusione! Di contro, bellissia e struggente la descrizione della morte dei due celebri amanti. E’ questo l’unico punto in cui ho ritrovato il vero Strukul. Per il resto, per me, è un grande no. Peccato. La loro storia, di Paolo e Francesca, mi ha sempre incuriosita e attratta e Strukul, proprio perché lui, mi aveva spinto a leggere questo libro.

 

 

 

Trama

Fra le torri e i castelli dell’Italia medievale si consuma una delle più grandi storie d’amore di tutti i tempi, quella fra Paolo Malatesta e Francesca da Rimini. Francesca ama i libri e le avventure di maghi e cavalieri, sogna un Lancillotto che le faccia battere il cuore. Nel suo destino, però, c’è un matrimonio combinato con il rozzo Giovanni Malatesta, guerriero spietato e conquistatore sanguinario. La sua sorte sembra già scritta, almeno fino a che Francesca non incontra Paolo, il fratello di Giovanni venuto a sposarla per procura. Nell’attimo in cui si scambiano il primo sguardo, i due cognati sono già perduti, condannati a bruciare di un sentimento impossibile da vivere a pieno eppure troppo doloroso da reprimere. La loro passione, resa immortale da Dante Alighieri nel canto V dell’Inferno, rivive fra le pagine di questo romanzo insieme allo splendore dell’Italia del tempo, con le sue corti e i tornei, gli intrighi e gli inseguimenti. Paolo e Francesca è il grande affresco di un amore tormentato in cui mito e storia si intrecciano; una ricostruzione avvincente e al tempo stesso rigorosa di un’epoca che non smette mai di affascinarci.

 

Share on Facebook0Share on LinkedIn0Share on Google+0Tweet about this on Twitter

Lascia una risposta

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

4.791 Commenti di spam bloccati finora da Spam Free Wordpress