Best of e Best flop 2022

Buongiorno! Per fortuna, o forse no, è arrivato finalmente il momento di tirare le somme sulle letture fatte nel corso del 2022. Per quel che mi riguarda è andata meglio dello scorso anno, ma poteva essere ancora più soddisfacente. In totale ho letto 67 libri, per un complessivo di 13.654 pagine lette. Molti i classici, 13, 1 rilettura, 2 testi teatrali (potevo impegnarmi di più), 2 testi di no-fiction e il restante si suddividivide in narrativa contemporanea, gialli e thriller.

Per la prima volta, quest’anno, ho anche deciso di inserire accanto alla mia personalissima e assolutamente soggettiva selezione (non è una classifica, non faccio classifiche) dei libri migliori che ho letto nel 2022 anche quella dei libri, ahimè peggiori. Non l’ho mai fatta perché non mi piaceva, mi sembrava brutto, ecco, invece mi sono resa conto che se ne parlo nelle singole recensioni… perché no?

Godetevi, quindi, i miei BEST OF e i miei BEST FLOP 2022

BEST OF 2022

 

L’IODIOTA

DI FEDOR DOSTOEVSKIJ

20220302_080558

 

Un classicone. Sì. Con i classici è facile vincere. Sì, ma non sempre. Il fatto che un libro sia un classico non implica che debba piacere per forza di cose. In questo caso, però, mi ha letteralmente conquistata, mi è girato in testa per giorni interi inducendomi a riflettere su mille e mille cose e mille e mille situazioni. Lo so, Dosto è Dosto, che ci devo fare? Tutti, a mio avviso, dovrebbero leggere questo libro, oggi, che vede spesso il senso di umanità scomparire dalle persone, più che mai.

 

FURORE

DI JOHN STEINBECK

20220411_124748

 

Ambhe… spiegarvi che cos’è, cosa rappresenta questo libro, questo romanzo, questa storia, questa epopea in poche e semplici parole non è possibile. Furore rappresenta l’essenza della vita e della dignità. Furore è umanità a 360 gradi. Furore è. Punto.

 

ANATOMIA DI UN INCUBO

DI JAMES CAROL

20220420_094859

 

Un thriller da brividi entrato direttamente nella mia top five dei thriller migliori di sempre, finora. Sottile, perverso, inquitante, intelligente. Bellissimo.

 

OH MY DARLING, CLEMENTINE

DI AMITY GAIGE

20220615_133830

 

Libro coccola ma per niente superficiale e imbastito su una trama mistery che rimanda alle atmosfere e alle situazioni create da Richard Yates in Revolutionary Road. Una storia dolce-amara, toccante e delicata come i petali di un fiore.

 

L’AMORE AI TEMPI DEL COLERA

DI GABRIEL GARCIA MARQUEZ

FV8GvOBX0AEdfsP

 

Un amore romanticamente disfunzionale, una storia di limiti e ossessioni, gioie e dolori, di un amore che neppure il tempo può fermare. Il libro più romantico che io abbia mai letto in vita mia, finora.

 

FANGO E STELLE

DI SARA WHEELER

20220804_123359

 

Un resoconto di viaggio, ma anche un saggio di letteratura russa, un viaggio fisico nella Russia odierna e un viaggio emotivo e istruttivo nella Russia dei grandi autori del passato attraverso le loro stesse pagine: Puskin, Gogol’, Dostoevskij, Turgenev, Tolstoj e tutti gli altri. Imperdibile.

I BEST FLOP

 

AVVISO I NAVIGANTI

DI ANNIE PROULX

20220218_141749

 

Questo romanzo, nonostante i pareri superfavorevoli che avevo raccolto, è stato per me un grosso MHA! Inconcludente e privo di charme. Per tutto il corso della lettura mi è sembrato che la scrittrice gettasse continuamente il sasso e nascondesse subuto la mano, buttando l’amo per interessanti filoni narrativi che puntualmente non venivano né trattati né approfonditi. Superficiale. Non mi ha lasciato nulla.

 

DOVE SEI, MONDO BELLO

DI SALLY ROONEY

20220512_142458

 

Romanzo gettonatissimo e autrice gettonatissima. A me, sinceramente non è piaciuto nulla, né il romanzo né l’autrice. Scrittura banale e scialba, il romanzo mi è parso la scusa che l’autrice ha adottato per poter dire la sua personale opinione su importanti temi come il clima, le difficoltà lavorative, i rapporti familiari e di coppia spesso disfunzionali, il clima, l’inquinamento. Personaggi viziati e senza né arte né parte, che si perdono in un bicchiere d’acqua e che però pretendono di ergersi a simbolo della gioventù di oggi. Non sono riuscita né a immedesimarmi e né a empatizzare con nessuno di loro. Per me, un grande, immenso NO.

 

UNA DONNA

DI SIBILLA ALERAMO

20220701_155859

 

E qui so che scatenerò i demoni dell’inferno. Che vi devo dire? Io, personalmente, una donna che abbandona il figlio piccolo nelle mani di un marito-padrone violento fisicamente e psicologicamente, prevaricatore, subdolo e cattivo per inseguire i suoi sogni di scrittrice non la considero un’eroina, piuttosto un’egoista. Chiariamo: siamo all’inizio del ‘900, la donna è più che mai un oggetto nelle mani dell’uomo e lei, la protagonista, ha subito un terribile abuso e costretta poi a sposare il suo aguzzino. Conduce con lui una vita terribile, al limite della sopportazione. Perché allora abbandonare il figlio piccolo nelle mani di quest’essere? Davvero la violenza da lei subita giustifica l’abbandono nella violenza, al suo orribile destino, di una povera anima innocente? Il messaggio, come anche lo stile dell’autrice, non mi è piaciuto per nulla. E ora, liberi di tartassarmi.

 

UN ROMANZO RUSSO

DI EMMANUEL CARRERE

20221229_131239

 

Credo di poter dire che si tratta del romanzo peggiore scritto da Carrere. Uno strano ibrido tra resoconto di viaggio e narrativa che non ha alcun senso, per non parlare poi di quel racconto erotico al limite della pubblica decenza che ci ficca nel mezzo. Assolutamente no.

 

PAOLO E FRANCESCA

DI MATTEO STRUKUL

20221229_131033

 

Quanta delusione, quanta! Assolutamente tutto il contrario di ciò che mi aspettavo da un autore come Strukul. Praticamente il mito storico di Paolo e Francesca ridotto a banale romance colmo di cliché, ingenuità adolescenziali e suprficialità (ma ve ne parlerò meglio in una delle prossime recensioni). Di storico non c’è quasi nulla, neppure di contesto. BOCCIATO SU TUTTA LA LINEA!

Share on Facebook0Share on LinkedIn0Share on Google+0Tweet about this on Twitter

Lascia una risposta

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

4.791 Commenti di spam bloccati finora da Spam Free Wordpress