Il segreto della sarta di Parigi di Fiona Valpy

20200918_100121

Recensione

Da un certo periodo a questa parte i romanzi storici ambientati durante il Secondo Conflitto mondiale si sprecano, lo vediamo tutti, e a volte risulta un po’ difficile discernere, “setacciare” in questo immenso mare di proposte storiche la “perla rara” per evitare di incappare in “doppioni” o comunque in romanzi simili tra loro, per trama e contenuti. Ecco, questo romanzo, dal forte carico emotivo, si sviluppa, alternando passato e presente, su tre linee narrative: la ricostruzione del passato da parte della protagonista per meglio comprendere se stessa e le sue radici, il disagio della madre (della protagonista), che al culmine del dolore ha compiuto un gesto estremo, e i terribili attentati terroristici che pochi anni fa hanno seminato morte e panico. Un accostamento inusuale, se vogliamo, di fatti storici e moderni estremamente differenti tra loro ma dall’inevitabile impatto, personale e sociale. Non dev’essere stato facile per l’autrice riuscire a intrecciare e a dare un senso a questo accostamento, eppure, alla fine, credo ne sia valsa la pena. Tutto, ogni singolo evento, è legato dal sottile filo che scorre tra la vita e la morte, la speranza di un futuro migliore e la voglia di non arrendersi alle insidie della storia e della vita. Questo libro è un invito alla resistenza, in tutte le sue forme.

 

 

 

Trama

Parigi, 1940. La città è occupata dai nazisti e tre giovani sarte cercano di sopravvivere nonostante le difficoltà. Ognuna di loro nasconde un segreto. Mireille, dopo la tragica perdita dell’amica Esther in un raid nazista, decide di unirsi alla Resistenza. Claire è stata sedotta da un misterioso ufficiale tedesco. Vivienne, invece, è coinvolta in qualcosa che non può rivelare nemmeno alle sue più care amiche. Quando però le attività segrete di Mireille, Claire e Vivienne rischiano di essere scoperte, le loro vite saranno in grave pericolo. Unite da una lealtà incrollabile ma minacciate dal tradimento, potranno sopravvivere nell’epoca più oscura della storia senza pagare un prezzo altissimo?
Giorni nostri. Harriet, una ragazza inglese che non ha mai superato il trauma del suicidio della madre, raggiunge Parigi per cercare di ricostruire un legame con il suo passato. Partendo da una foto che ritrae sua nonna Claire insieme ad altre due donne, Harriet scoprirà una verità sulla sua famiglia e su sé stessa molto più dolorosa di quanto avrebbe mai potuto immaginare.

 

 

Share on Facebook0Share on LinkedIn0Share on Google+0Tweet about this on Twitter

Lascia una risposta

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

2.760 Commenti di spam bloccati finora da Spam Free Wordpress