Vacanza d’inverno di Bernard McLaverty

20200131_090812

Recensione

La storia di Gerry e Stella, un’anziana coppia nordirlandese in vacanza ad Amsterdam, altro non è che il pretesto che l’autore sceglie di usare per parlare dei problemi dell’Irlanda del Nord, e non sempre in maniera solidale. Tutt’oggi in mano agli inglesi, è una regione combattuta, seppur con meno violenza, tra il forte desiderio di rivendicare la propria autonomia e la “comodità” di rimanere un suddito della corona. La storia personale di Stella, in particolare, non è facile, è dolorosa e straziante, e anche se ottiene comunque un happy ending, facendo tirare un sospiro di sollievo, negli anni del conflitto costringe la coppia a fuggire dalla loro casa, dalla violenza spesso insensata e senza motivazione per rifugiarsi in Scozia. Un libro intenso e colmo di significato che poteva di certo essere potenziato, se privato dei numerosi “momenti morti” della lettura. Troppe riflessioni lente e a tratti ripetitive, ma mi è piaciuto molto lo stile dell’autore, asciutto e poetico allo stesso tempo, fluido e avvolgente ma un po’ prolisso.

 

 

 

Trama

Nel cuore dell’inverno un’anziana coppia nordirlandese si concede una breve vacanza ad Amsterdam. Gerry e Stella si portano dietro il bagaglio di un lunghissimo matrimonio. È un matrimonio a tratti ancora denso di attenzioni e di tenerezza, che gli anni non sono riusciti a soffocare, ma la lontananza da casa e dalla rassicurante routine, dietro cui è diventato facile nascondersi, li costringe a fare i conti con la distanza che si è creata tra loro. Hanno sviluppato abitudini e convinzioni non condivise, germogliate da un seme piantato, forse, già decenni prima a Belfast, la città da cui sono fuggiti durante i disordini, preferendole la Scozia. Gerry, che una volta era un architetto, è smemorato e pieno di fisse. Stella è stanca del proprio stile di vita, preoccupata per il loro matrimonio e arrabbiata per il poco rispetto che il marito dimostra per la sua fede religiosa.
Amsterdam dunque, con i suoi canali increspati dal vento gelido, con le sue case alte e strette, fa da sfondo a un viaggio nell’intimità della coppia; fa da ponte tra un lungo passato e un futuro più breve, ma ancora da progettare.

Share on Facebook0Share on LinkedIn0Share on Google+0Tweet about this on Twitter

Lascia una risposta

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

2.684 Commenti di spam bloccati finora da Spam Free Wordpress