April è scomparsa di Sara A. Denzil

52663153_2301835616727311_8301625373133635584_n

Recensione

Facendo riferimento al titolo, April è scomparsa, mi aspettavo qualcosa di diverso da questo thriller: di aver a che fare, appunto, con una ragazza di cui si erano perse le tracce, che fosse scappata o rapita, invece nel romanzo della Denzil non vi è nulla di tutto questo. April non scompare affatto, anzi, né metaforicamente né fisicamente. E’ stata una lettura abbastanza ansiogena, devo dire la verità, e mi è piaciuto molto il personaggio di Hannah. Forse perché in alcuni aspetti mi rivedevo in lei, a partire dal suo lavoro. La storia è narrata a due voci, Hannah da una parte, e l’ingenua e un po’ egoista Laura dall’altra. Di primo acchito non mi ha convinto molto, per quello che succede e che non posso ovviamente rivelare, l’età di April, troppo giovane forse, ma poi riflettendoci mi sono ricordata che in letteratura non è di certo una novità o un espediente così inusuale. Il plot è stato gestito molto bene, a mio avviso, ben costruito ed equilibrato, ideale per tenere il lettore costantemente in allerta, e il finale è a dir poco ad effetto.

 

 

 

Trama

Hannah Abbott ha paura della sua stessa ombra. Vive in un costante stato di ansia e per questo motivo cerca di starsene più isolata che può nella sua casa nello Yorkshire. Lascia l’appartamento molto raramente e la sua unica amica è Edith, un’anziana vicina. Ma tutto è destinato a cambiare per sempre quando sull’altro lato della strada si trasferisce la famiglia Mason. È il ritratto della perfezione e tutto l’affetto dei genitori si riversa sull’adorabile figlia adolescente, April. Ma un giorno Hannah vede qualcosa di inquietante dalla finestra. Qualcosa che la costringe a fare una scelta. Laura Mason è stanca di fingere che tutto sia a posto. Fare in modo che tutti pensino che la sua famiglia è perfetta può diventare estenuante. Specialmente perché quando le porte di casa vengono chiuse, niente è più come sembra. La loro vita è un castello di bugie, c’è un passato oscuro che ha lasciato cicatrici profonde. E sua figlia si trova proprio al centro della tempesta. Chi salverà April?

 

Share on Facebook0Share on LinkedIn0Share on Google+0Tweet about this on Twitter

Lascia una risposta

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

2.676 Commenti di spam bloccati finora da Spam Free Wordpress