Hanover House di Brenda Novak

20190208_091455

Recensione

Che dire di questo libro? Che mi tocca aspettare almeno un anno (ma spero proprio di no!!!) per sapere cosa succederà, a questo punto, alla dottoressa Talbot. Evelyn si accorgerà del tranello tesole da Jasper, l’omicida psicopatico che la perseguita e che la vuole uccidere dopo indicibili torture? Amarok avrà il tempo e il modo di fermare l’intento della serpe che cova nel loro seno? Se il libro precedente, Alaska, mi era piaciuto, questo non è stato da meno, né di più però. Il livello di gradimento della storia  è lo stesso, le immagini e le scene sono ben descritte e più che leggere un libro si ha l’impressione di guardare un film. I personaggi appaiono estremamente realistici e concreti, tanto che a volte mi veniva voglia di dare uno “scrollone” a Evelyn,  per indurla a uscire dalle sue paturnie, a non darla vinta a Jasper.

Jasper, infatti, è inquietante e viscido, l’esatto opposte del cliché del poliziotto bello, forte e solitario incarnato da Amarok. Jasper è, di contro, un personaggio ambiguamente carismatico.

Ammatto anche che la lettura è stata piuttosto lenta e monotona per circa tre quarti del romanzo e che ho iniziato a respirare suspance solo da un certo punto in poi (che non rivelo per non anticipare nulla). Nel complesso si è trattato di un bel thriller, intrigante è soprattutto l’elemento seriale e l’ambientazione.

 

 

 

Trama

E’ trascorso ormai un anno da quando Evelyn Talbot si è trasferita in Alaska, ad Hanover House, la clinica psichiatrica di massima sicurezza dove vengono internati i serial killer più efferati. Solo pochi di loro hanno una mente così brillante da riuscire a spiegare il complesso modus operandi che si cela dietro ai propri crimini, e uno di questi è appena arrivato. Si tratta di Lyman Bishop, il “Fabbricante di Zombi”, un genetista accusato di lobotomizzare le sue vittime con un rompighiaccio. L’ unico il cui raffinato intelletto regge il confronto con il famigerato Hannibal Lecter. Appena Evelyn lo incontra sente il sangue gelarsi nelle vene, e non è certo per la tempesta di ghiaccio che sta per abbattersi sulla zona… Ha la netta sensazione che qualcosa nella sua vita stia per cambiare, irreparabilmente. Quando viene ritrovato il corpo di una nuova vittima uccisa con un rompighiaccio, il dubbio che Bishop sia l’uomo sbagliato emerge con violenza. Ma le sfide non sono finite per Evelyn, perché la minaccia di Jasper, il ragazzo che a sedici anni l’ha segregata e seviziata, sembra più vicina che mai. Esiste un legame tra questi eventi? È solo un caso che la donna massacrata assomigli terribilmente alla bella psichiatra?

Per Evelyn e l’uomo che ama, il tenace commissario Amarok, la caccia è di nuovo aperta. Perché nessuno è al sicuro nel grande freddo.

 

Share on Facebook0Share on LinkedIn0Share on Google+0Tweet about this on Twitter

Lascia una risposta

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

2.618 Commenti di spam bloccati finora da Spam Free Wordpress