La sabbia non ricorda di Giorgio Scerbanenco

41OqrjPO+8L

Recensione

Un giallo all’italiana, scritto in modo semplice e chiaro. Insieme ai personaggi ci ritroveremo a ragionare sull’omicidio di un uomo, il cui corpo é stato ritrovato su una spiaggia, senza nessun indizio per capire chi possa averlo ucciso. L’autore ci condurrà in questa indagine in modo impeccabile, lineare in cui però non mancano di certo i colpi di scena. Tutto sommato un libro nella media

Sofia Celadon

 

 

Trama

Siamo in estate, sulle spiagge dell’Adriatico. Un uomo giace sulla sabbia con la gola squarciata. Comincia così l’incalzante “giallo italiano” di Scerbanenco. Ma chi ha ucciso il povero Giannuzzo, un ometto dall’apparenza innocua che in realtà terrorizzava tanta gente? Anche gli innocenti mentono, o tacciono. E così, inevitabilmente, al primo segue un secondo omicidio. Protetto da questa rete di omertà, l’assassino attende con pazienza che passi la tempesta. Ma non sa che il suo nome è stato scritto sulla sabbia.

Share on Facebook0Share on LinkedIn0Share on Google+0Tweet about this on Twitter

Lascia una risposta

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

2.697 Commenti di spam bloccati finora da Spam Free Wordpress