Flower di Elizabeth Craft e Shea Olsen

flower_8492_x1000

Recensione

Questo libro mi ha un po’ spiezzato. Di per sè non è male, la storia è carina e bene sviluppata, lo stile narrativo è fluido e scorrevole, i personaggi sono simpatici e ben caratterizzati, ma è assolutamente piatta e anonima. Nè la trama nè l’intreccio presentano colpi di scena, manca totalmente di suspense. E’ un romanzo new adult molto adolescenziale che, personalmente, non mi ha trasmesso nulla, nè in positivo nè in negativo. E’ una storia a cui non è possibile attribuire un giudizio negativo perchè, come accenato, è ben costruita, ma neppure la si può giudicare positivamente perchè manca di quell’elemento, curiosità, adrenalina, emozione, rabbia, divertimento, che mantiene incollati alle pagine e spinge a proseguire. E’ anonima, non riesce a fare breccia nel cuore del lettore. Mi aspettavo qualcosa di più da quello che è stato definto il caso editoriale dell’anno che, oltretutto, ha scalato le classifiche di vendita italiane raggiungendo la vetta in neppure una settimana.

 

 

 

Trama

Charlotte vive con la nonna ed è una ragazza con la testa sulle spalle: bravissima a scuola, lavora in un negozio di fiori per pagarsi gli studi e nel tempo libero si prepara per l’ammissione alla prestigiosa università di Stanford. È molto concentrata e non si concede distrazioni, niente uscite serali e soprattutto niente ragazzi: la sua più grande paura è infatti quella di fare la fine di tutte le donne della sua famiglia, che hanno rinunciato a seguire le proprie aspirazioni a causa dell’amore. Una sera, all’ora di chiusura, entra nel suo negozio un misterioso e affascinante cliente, ombroso ma gentile, che le fa strane domande. Nonostante ne rimanga colpita, Charlotte è sicura di non rivederlo mai più… E invece la mattina dopo le viene recapitato in classe un mazzo di rose purpuree, i suoi fiori preferiti. A mandarglieli è stato proprio Tate, il ragazzo della sera prima, che inizia a corteggiarla in modo molto discreto ma deciso. Charlotte, dopo le resistenze iniziali, decide di uscire con lui per una sola sera. Ma appena fuori dal ristorante vengono assaliti da folla di paparazzi che grida il nome di Tate… Chi è davvero quel misterioso ragazzo e cosa nasconde dietro quei bellissimi occhi malinconici?

Share on Facebook0Share on LinkedIn0Share on Google+0Tweet about this on Twitter

Lascia una risposta

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

2.623 Commenti di spam bloccati finora da Spam Free Wordpress